Il video racconto della seconda edizione (maggio 2016)

Da Piazza San Pietro in Vaticano, attraverso la Porta Santa e, dopo una cerimonia di benedizione, in visita presso la vicina Chiesa di Santo Spirito in Sassia, passaggio importante in questo Anno Giubilare Straordinario della Misericordia (non tutti sanno che Papa Bonifacio VIII fu ispirato a proclamare il primo Giubileo della storia, nel 1300, proprio in occasione della tradizionale processione che portava la preziosa reliquia del Velo della Veronica da San Pietro alla Chiesa di Santo Spirito, esponendola all’adorazione dei fedeli).

Così è iniziata la seconda edizione del CVS del maggio 2016, questo straordinario percorso di 300 chilometri, immerso nella Storia, che ha fatto viaggiare i pellegrini attraverso Roma e una serie di piccoli comuni e località di interesse turistico-religioso distribuite sul percorso della antica via consolare Tiburtina-Valeria di collegamento fra Roma e l’Abruzzo, fino a giungere al Comune di  Manoppello (PE) e alla Basilica del Volto Santo, ripercorrendo idealmente il tragitto dell’anonimo pellegrino che, partito da Roma, portò la Veronica in Abruzzo nel XVII secolo, come narra la “Relatione Historica” di Fra Donato da Bomba (1640). Il pellegrinaggio giungerà alla meta in tempo per partecipare alla tradizionale festa religiosa e popolare dedicata al Volto Santo, che si tiene a Manoppello la terza domenica del mese (15 maggio).